Scroll to top
SCARICA IL NUOVO CATALOGO 2018
it

Tutte le nostre fioriere hanno innovative tecniche di drenaggio e riserva d'acqua

IL PRINCIPIO DELLA RISERVA D'ACQUA

1 – tubo entro cui innaffiare (l’acqua arriva direttamente sul fondo senza dilavare il terriccio)

2 – il fondo è in acciaio (8) con vasca in PVC con scarico di troppo pieno (6);

3 – l’acqua viene assorbita dall’argilla espansa e poi ceduta in poche ore al terriccio sovrastante (5) per capillarità;

8 – il fondo in acciaio è regolabile in profondità per adattarsi al tipo di piante e per alleggerire la fioriera;

7 – (optional) gli scarichi di troppo pieno (6) possono essere canalizzati per scqrica in un pluviale;

9 – isolante alle pareti anticaldo estivo

RISERVA D'ACQUA REGOLABILE

La fioriera con fondo fisso ha il fondo fissato alla base su cui si appoggia sacco in PVC a tenuta d’acqua con scarico di troppo pieno regolabile in altezza.

Sul fondo si versano 5-6 cm di argilla espansa almeno a copertura dello scarico. L’acqua si distribuisce sul fondo e l’argilla assorbe UNIFORMEMENTE l’acqua di innaffiatura cedendola per capillarità agli strati superiori di argilla e terriccio.

Innaffiando nel tubo in dotazione si porta acqua direttamente sul fondo SENZA DILAVARE IL TERRICICO (si evita l’impoverimento del terriccio ad ogni innaffiatura).

FIORIERE CON FONDO REGOLABILE

Il FONDO REGOLABILE in profondità nelle fioriere offre la possibilità di adattare la fioriera al tipo di piante poste a dimora (con radice lunga o corta), inoltre consente di ridurre fortemente il peso complessivo della fioriera piena (importante su terrazzi a bassa portata di vecchia costruzione).

VASI E FIORIERE vanno allestiti internamente con 5-7 cm di ARGILLA ESPANSA AD USO “GIARDINAGGIO” (attenzione: non edile) sul fondo e terricico universale o altro tipo a seconda delle piante (esempio acido per le acidofile). Mai usare terreno vegetale: è troppo pesante e di scarsa qualitàsolitamente.

LA CAPILLARITA'

L’acqua di innaffiatura quando arriva sul fondo viene assorbita dall’argilla e dal terricico in poche ore,  non si deve pensare che le piante potrebbero soffrire per eccesso di acqua sul fondo:

  • l’acqua viene assorbita in poche ore e non si ha ristagno sul fondo;
  • l’acqua in eccesso esce dallo scarico di troppo pieno;
  • non vi  è motivo di eccedere con innaffiature ripetute se lo scarico di troppo pieno rilascia acqua (è un indicatore);
  • l’umidità in risalita si propaga IN MODO UNIFORME E COSTANTE sul tutto il terriccio della fioriera

LA RISERVA D'ACQUA NELLE AIUOLE A PIU' LIVELLI

Le aiuole a più livelli Modularte hanno comunque un unico fondo, ne deriva quindi che le piante posate nella parte più alta dell’aiuola potranno propagare e allargare le radici liberamente verso il basso come fossero in una aiuola in giardino: senza limiti

DOPPIA RISERVA D'ACQUA

Se nella stessa fioriere vengono poste a dimora piante e arbusti con radice profonda e piantine a radice corta, le esigenze di acqua e capacità di usufruirne sono diverse: E’ NECESSARIO AVERE 2 LIVELLI DI RISERVA D’ACQUA.

  • riserva d’acqua bassa di profondità per le piante con radice profonda che riescono ad arrivare sul fondo;
  • riserva d’acqua di livello più alto per le piantine a radice corta – innaffiando nel tubo che porta acqua al livello alto di riserva si garantisce umidità agli strati alti del terricico (l’eccesso di acqua scenderà sul fondo nella riserva di base.

FIORIERE MODULARI

Le fioriere modulari non hanno pareti divisorie all’interbo, quindi le radici delle piante si propagano liberamente.

Il fondo di ogni modulo è regolabile autonomamente in base al tipo di piante poste a dimora.

Si possono collegare gli scarichi di troppo pieno e convogliare l’acqua in eccesso al pluviale senza sporcare il pavimento (optional)

VASO SUI PARAPETTI E A MURO

Per evitare che lo sgocciolamento per eccesso di innaffiatura sporchi il parapetto o il muro, il sistema Modularte consente di convogliare l’acqua nel tubo collegato allo scarico di troppo pieno

FIORIERE COMPONIBILI MONOLITICHE

Le fioriere Modularte sono realmente componibili e modulari ottenute unendo tra di loro pareti e fondi e non semplicemente avvicinando vasi, ne deriva un evidente risultato estetico caratterizzato monoliticità e assenza di viti e fissaggi a vista

ALLESTIMENTO INTERNO

Sul fondo viene posato il PVC di risewrva d’acqua con scarico di troppo pieno, viene versata argilla fino ad un livello di circa  5-7 cm, per poi completare con terriccio